Pubblicato da: danielecolleoni | 3 marzo 2017

“L’Orologio della Natura”

lorologio-della-natura

I viaggi alla scoperta della natura iniziano fuori dalla porta di casa, dove avvengono migliaia di piccoli e grandi fenomeni, spesso belli e affascinanti se solo si riesce a percepirli. Peter Wohlleben ci invita a educare i sensi per percepire i segnali del vento, delle nuvole, delle piante e degli animali. Ecco allora che osservando i fiori scopriamo che tempo farà, le gru si trasformano in termometri viventi e le calendule ci dicono che ore sono. Le impressioni personali procurano esperienze entusiasmanti e rilassanti nella natura, e forniscono utili indicazioni per la cura del giardino, dalle varietà da piantare fino alla protezione invernale, passando per l’innaffiatura. L’autore illustra inoltre i risvolti scientifici dei fenomeni quotidiani e di famose regole contadine, fa piazza pulita di alcune leggende e mette in guardia da interventi che determinano importanti conseguenze nel mondo animale e vegetale. Una miniera di informazioni preziose e di aneddoti divertenti, ma soprattutto un appassionato appello a vivere pienamente la natura che ci circonda.
“Il motivo principale che mi ha spinto a scrivere questo libro è stato quello di aumentare il piacere e il relax che si provano in giardino. È così bello prendere coscienza di cose a cui finora non avevamo prestato alcuna attenzione, è così emozionante intuire i cambiamenti nelle condizioni meteorologiche e nel regno vegetale e animale prima ancora che avvengano! Quando andiamo in giro con tutti i sensi attivati, la natura ci è più che mai vicina, e l’antico legame fra noi e il nostro ambiente può essere riallacciato”.
Peter Wohlleben
“Una pratica guida per decifrare le innumerevoli informazioni provenienti dal vostro ambiente, così da trasformarvi in esperti mediatici della natura a vostro uso e consumo. Ma il motivo principale che mi ha spinto a scrivere questo libro è stato quello di aumentare il piacere e il relax che si provano in giardino. È così bello prendere coscienza di cose acuì finora non avevamo prestato alcuna attenzione, è così emozionante intuire i cambiamenti nelle condizioni meteorologiche e nel regno vegetale e animale prima ancora che avvengano! Quando andiamo in giro con tutti i sensi attivati, la natura ci è più che mai vicina, e cantico legame fra noi e il nostro ambiente può essere riallacciato”.
Peter Wohlleben

Peter Wohlleben – L’Orologio della Natura


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Categorie

Mădălina lu' Cafanu

stay calm within the chaos

Fotoclub Bergamo

La continuità nella fotografia tradizionale

Federico Cinti

Momenti di poesia

danielecolleoni

Appunti, spunti e passioni in liberta'

Frida la Loka

Quando ho bisogno di tornare con i piedi per terra, perché la testa è lontana anni luce, questo è il mio rifugio

RIVA OMBROSA

Quando si ama si dona

SaphilopeS

ne güzel blues, ne güzel karanlık

Mila Detti

"Antes y después el mundo se ha hecho pedazos y hay que nombrarlo de nuevo, dedo por dedo, labio por labio, sombra por sombra." Julio Cortazar.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: